Ciao, ben ritrovato,
oggi voglio portati a conoscenza di un termine, direi prezioso e particolare: IKIGAI.
Ne hai mai sentito parlare? Il suo significato non è traducibile in lingua italiana, è un termine giapponese: “IKI” significa vita mentre “GAI” è lo scopo, dunque potremmo definire il tutto come LO SCOPO CHE HAI NELLA TUA VITA.
Il significato di IKIGAI è di conseguenza qualcosa di simile a “il motivo per cui ti alzi tutte le mattine”, “le piccole cose che ti rendono felice.”
Tutto, secondo i giapponesi, ha un proprio IKIGAI.
Trovare il proprio IKIGAI richiede una lunga esplorazione dentro di sé, questa ricerca è molto importante, la scoperta della IKIGAI porta soddisfazione e senso alla propria vita.
Facciamo un passo indietro e proviamo a ragionare insieme sulla FELICITA’: cosa pensi che sia? come la declineresti?
(Tralascia i libri scritti per il mondo del business, “I 10 modi per essere felici”, “I 100 modi per migliorare la tua vita”.)
L’IKIGAI può essere utilizzato come focus su cui concentrarsi per la propria crescita personale e professionale, da integrare (e sarebbe bello!) all’interno delle formazioni in azienda.

L’IKIGAI è un intreccio tra:

•quello che ami
•quello in cui sei bravo
•quello di cui il mondo ha bisogno
•quello per cui ti pagano

e include:

•passione
•professionalità
•vocazione

E’ utile iniziare e continuare a coltivare la propria “mente da principiante”, l’unico modo di trovare il proprio IKIGAI è cominciare a farsi domande e a PORTARE IN LUCE le risposte che vivono già dentro in noi:

• cosa amo più di ogni altra cosa?
• in quale ambito non mi pesa la fatica?
• in quali di queste cose sono sufficientemente bravo da farmi pagare?

Se vuoi portare in luce lo scopo della tua vita, trova la circolarità tra ciò che ami, ciò che sai fare bene, ciò che serve agli altri e ciò per cui potresti farti pagare, scopri il tuo IKIGAI, ne vale la pena.

Costanza

Leave a Reply