Empowerment e Orientamento al Femminile

“Le donne appartengono a tutti i luoghi in cui vengono prese le decisioni, non dovrebbero essere considerate l’eccezione.”
Ruth Bader Ginsburg

Raggiungere l’uguaglianza di genere non è solo un obiettivo importante in sé e per sé ma anche un catalizzatore per raggiungere l’obiettivo dichiarato al punto numero 5 nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Cosa intendo con questo termine?

Secondo l’European Institute for Gender Equality, con l’espressione “Women
Empowerment” si intende il processo grazie al quale le donne acquistano nuovamente o per la prima volta potere decisionale sulle proprie vite e di conseguenza la capacità di compiere scelte strategiche per loro stesse per raggiungere una piena consapevolezza delle proprie capacità, per raggiungere i propri obiettivi.

Non è però sufficiente conoscere il problema se non si ha consapevolezza di come poterlo risolvere o non si hanno le competenze per farlo.

Se vuoi scoprire come è articolato il Percorso che offro proprio su questo
CLICCA QUI

1. Empowerment personale: la capacità di orientarsi e riorientarsi

IKIGAI, ne hai mai sentito parlare?

Il suo significato non è traducibile in lingua italiana, è un termine giapponese: “IKI” significa vita mentre “GAI” è lo scopo possiamo definire il tutto come LO SCOPO CHE HAI NELLA TUA VITA.

A volte è importante fermarsi un momento per riflettere su sé stesse, sulle proprie competenze e sulla propria autostima per poter riscoprire la propria mappa interiore. Più facilmente ci si orienta nelle scelte della vita, minori probabilità si avranno di incorrere in scelte sbagliate. Il primo incontro vuole essere uno spazio di ascolto della propria voce interiore, per comprendere meglio le proprie attitudini e i propri desideri, confrontandoli realisticamente poi con le proprie possibilità esistenti

2. Empowerment professionale: la capacità di orientarsi e riorientarsi nella scelta della carriera professionale

Il cambiamento è faticoso, cambiare è possibile ma devi volerlo veramente oppure alla prima difficoltà che ti si presenterà mollerai perché non troverai dentro di te la motivazione che ti spingerà a perseguire l’obiettivo che ti sei data.

Gli obiettivi che ci prefiggiamo sono il carburante che ci fa muovere, proprio come la benzina per le automobili.

Il lavoro femminile è in continua crescita, le donne considerano il lavoro un’attività fondamentale perché importante per la propria persona dal punto di vista dell’indipendenza e del riconoscimento sociale ma il mondo del lavoro che percezione ha di tutto ciò e che feedback restituisce?

3. Creiamo orizzonti con il supporto della Psicologia Positiva

Il modo migliore per poter affrontare la quotidianità è senza ombra di dubbio il coltivare un atteggiamento interiore positivo, per mettere in circolo quell’energia necessaria per avere fiducia in sé stesse e nelle proprie potenzialità.

L’ottimista è assolutamente un realista perché chi è ottimista a prescindere dalle circostanze vive in un’illusione che tende a danneggiarlo.

Ricordati che tutti abbiamo in noi i semi dell’eccellenza: devi imparare a farli crescere allenando il cervello.
Confido in te e nel fatto che con il mio supporto tu possa trovare la tua strada!