Ben ritrovato,
oggi voglio raccontarti che cos’è il Coaching, i vantaggi che ti può portare e perché può essere un ottimo alleato per alimentare il successo e la performance oltre che la qualità della tua vita.

Il sapere SCIENTIFICO legato alla sfera della PSICOLOGIA POSITIVA ha portato in luce l’importanza del “contagio emotivo positivo” e quindi perché non sperimentare in prima persona i benefici del portare in luce le tua abilità (che già risiedono in te) che ti permetteranno di liberare la tua mente dal giudizio, dal pregiudizio e dai pensieri negativi che spesso ti rendono il tuo peggior nemico?

Ribalta i paradigmi di pensiero che ti portano a concentrati sempre sui punti di criticità per incanalare le tue energie nel potenziare il tuo benessere PSICHICO!

POTENZIAMENTO DEL BENESSERE PSICHICO=CAMBIAMENTO POSITIVO=FELICITA'(LA FELICITA’ E’ RENDERSI CONTO CHE POSSIAMO CAMBIARE.)

Il Coaching è un servizio dato da un professionista (Coach) al suo cliente (Coachee) ed è finalizzato a portare in luce il POTENZIALE della persona, attraverso un lavoro costante della stessa su di sé.
Il Coaching può dunque avere riscontri positivi nel migliorare la tua vita privata, lavorativa, sportiva e professionale.

La prima parola chiave nella relazione tra Coach e Coachee è sicuramente FIDUCIA, senza di essa non è possibile fare il primo passo verso “il cambiamento”, la persona che si mette in gioco deve fidarsi del professionista che ha di fronte, ciò le permetterà di potersi “aprire” e favorirà la relazione.
Prima di iniziare il percorso di coaching entrambe le parti firmano un accordo dove sono specificati alcuni punti, passaggi chiave e l’OBIETTIVO da raggiungere, in questo modo si creerà una vera e propria PARTNERSHIP in totale trasparenza e chiarezza.

Il Coaching è una professione “non organizzata” in ordini specifici ma è regolata dalla legge 4/2013 del 14-01-2013.

N.B.
Il Coaching non è TERAPIA, GUARIGIONE, MOTIVAZIONE, MAGIA, MAGHEGGI, SCIAMANESIMO ecc…e il Coach non è un supereroe (DIFFIDA DA CHI SI PRESENTA COME UN SUPERUOMO/DONNA!)ne tantomeno un professionista che paghi per motivarti (motivatore).
Il Coach lavorerà anche sulla tua motivazione al fine di supportarti nel processo di autonomia che ti porterà a comprendere e a sviluppare la tua motivazione interna ma non ti motiverà costantemente ne tanto meno ti condurrà a vivere “momenti di euforia e di picco emotivo”.

Ricordati che un Coach Professionista valuterà sempre se il caso che gli sottoponi è di sua competenza, se così non fosse ti indirizzerà subito da un altro professionista, ad esempio: il Coach non lavora sulle fobie, sugli attacchi di panico ecc…se così fosse rischierebbe anche di poter essere denunciato dall’ordine degli psicologi o dei terapeuti.

IL COACH NON CURA MA LAVORA SULLA PERFORMANCE DELLA PERSONA: non ha la sfera magica e dunque il Coachee raggiunge l’obiettivo solo mettendosi d’impegno, con costanza e tenacia.

IL COACHING PUO’ ESSERE D’AUSILIO ALLA RISOLUZIONE DI PROBLEMI MA NON LI RISOLVE PERCHE’ SOLO TU PUOI RISOLVERE I TUOI PROBLEMI.

Leave a Reply